Angela Cavelli

psicoanalista e scrittice...
un sito per leggere, sognare, condividere...

Quando le parole degli altri sostituiscono la propria esperienza, Ŕ meglio non ascoltare e rinchiudersi nel cesso.
di Angela Cavelli

Poesie

pensieri sfuggiti di nascosto,
che diventano...

Mercoledý 24 Dicembre, 2003
Ecco, ritorner˛ alla cultura
a quella che ho amata di passione
a quella madre antica e snaturata
che andava mendicando coi bambini.
Sognava due o tre note
all'organino,
girava per le strade col piattino,
soffiava un flauto dolce ad Avignone,
toccava l'alba
tra i campi di cotone.
Posta un commento