Novità e Varie

psicoanalista e scrittice...
un sito per leggere, sognare, condividere...

Io non c'ero
tra l'uno e nessuno,
ero un numero dubbio,
negativo.
di Angela Cavelli

Novità e Varie

eventi da non perdere,
utimi testi inseriti...

Venerdì 23 Luglio, 2010
Sul quotidiano "La Provincia" di domenica 18 Luglio 2010, un articolo su Angela Cavelli Colombo

La mia Vaga tra incontri e scontri. Sulla scia di Tolstoj - di Valeria...
Angela Cavelli Colombo ha presentato il suo nuovo libro. Con la stessa protagonista e con nuovi percorsi in cerca di se stessi

BUSTO ARSIZIO - Vaga è una psicoanalista di un borgo di provincia. È la protagonista dell'ultimo libro della bustocca Angela Cavelli Colombo "In guerra e in pace - Il giardino di Vaga-Candide" psicoanalista come la protagonista. Vaga - la scelta del nome preso dal verbo vagare svela fin dall'inizio la sua natura irrequieta - è anche la protagonista degli altri tre romanzi di Angela Cavelli Colombo che raccontano anch'essi i conflitti di una donna lombarda in guerra con il mondo: Guerra che riesce a risolvere grazie alla psicoanalisi, uscendone trionfante. Dopo aver pubblicato per tre anni con l'autore Greco&Greco, l'autrice ha scelto di stampare in proprio il volume e di affidare l'originale copertina e il progetto grafico a Chiara Occhipinti: la grafica si è ispirata alle immagini seriali di Andy Warhol e ha realizzato due versioni della copertina. Nel titolo la scrittrice si è ispirata niente meno al grande Tolstoj: "Nel mio libro - spiega l'autrice - si parla di incontri, ma anche di scontri e di guerre guerreggiate. In Tolstoj, però, il conflitto è tra nazioni: Russia, Francia, Austria; Vaga invece si scontra con i suoi prossimi e i luoghi delle sue guerre sono il salotto, il tinello, la cucina, ma sempre di conflitti si parla." La guerra, insomma, per Vaga comincia in casa con l'uomo che si è scelta per vivere e con altre persone che incontra. Dopo avere scoperto di essere in guerra ricorre all'amico psicoanalista che l'aveva avuta in analisi e risolve molti dei suoi problemi: "Questa storia - spiega l'autrice - è un esempio di conflitto risolto e senza aver sporcato il tappeto di sangue, come purtroppo spesso accade se i conflitti restano irrisolti". L'autrice fa riferimento agli ormai sempri più numerosi conflitti famigliari che si trasformano in vere e proprie guerre con spargimento di sangue anche nelle piccole province. La figura dell'amico psicanalista è fondamentale ed è il mezzo per risolvere il conflitto. Il libro è ambientato in un borgo di provincia lombardo, per non dire espressamente a Busto. Lo scorso 13 Luglio Angela Cavelli Colombo ha presentato il suo libro al Mia Beach di Busto nell'ambito degli incontri con i "Cocktail d'autore" organizzati dalla libreria Boragno
Posta un commento